ItalianoEnglishFrançaisEspañolDeutsch

ultimo aggiornamento: 10/08/2022

15/12/2021
Premio ai past president di Acrib

L’Associazione Calzaturifici della Riviera del Brenta compie 60 anni.
Ai past president Luigino Rossi, Franco Ballin, Giuseppe Baiardo, Siro Badon il leone in vetro degli Industriali.

Acrib, costituita il 27 dicembre 1961 per volontà degli imprenditori calzaturieri delle province di Venezia e Padova, dal 1° gennaio 2016 è parte di Confindustria Venezia. La storia del distretto calzaturiero affonda le radici nel 1268: a questa data risale lo Statuto della Confraternita dei Calegheri di Venezia. Dalla Città lagunare quest’arte manifatturiera si è trasferita nella Riviera del Brenta, grazie agli artigiani al seguito dei nobili in villeggiatura. Sei secoli più tardi, nel 1898, la fondazione del Calzaturificio Voltan, il primo meccanizzato in Italia.

Nel 1923 è stata costituita a Stra la “Scuola di Arti e Mestieri”, oggi Politecnico Calzaturiero. Protagonista dalla metà degli anni Novanta della riqualificazione dei lavoratori e della formazione delle nuove maestranze, la struttura ha supportato il processo di riposizionamento del distretto, rendendolo particolarmente attrattivo per i grandi brand.

Nel frattempo, per far fronte alle crescenti esigenze specifiche delle aziende, Acrib si è dotata di strutture di servizi, tra queste il Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta. Fondato nel giugno 1976, ha favorito l’internazionalizzazione delle aziende in Europa, nel mondo e il riposizionamento del distretto. A incoraggiare l’avvio di tali processi è stata, dapprima, la gestione della più grande collettiva estera alla prestigiosa fiera GDS di Düsseldorf. In seguito, il coordinamento di showroom permanenti a New York, a Pechino, l’organizzazione della mostra “I Mestieri della moda a Venezia dal XIII al XVIII secolo” e dell’evento teatrale “Riflessi veneziani”.

Queste attività hanno permesso alle imprese di consolidare il proprio primato in tutto il mondo e facilitato l’avvio di collaborazioni con i grandi brand della moda. L’incontro con le maison, che nella Riviera del Brenta hanno trovato un tessuto produttivo d’eccellenza, ha incoraggiato la crescita del distretto fino al raggiungimento dell’attuale assetto. Un giro d’affari di 2,1 miliardi, quasi 21 milioni di paia di scarpe realizzate, per il 92% destinate ai mercati internazionali e un’occupazione che nel 2019 ha superato i 10.500 addetti.

“I sessant’anni di Acrib racchiudono la storia di tante aziende, lavoratori e famiglie che nel tempo hanno compiuto grandi sacrifici e non hanno mai rinunciato a mettersi in gioco. Questo sistema produttivo, da sempre caratterizzato da una forte responsabilità sociale, ha conferito un valore aggiunto al territorio della Riviera del Brenta. Lo dimostra il Premio Scarpetta d’Oro giunto alla 25a edizione, così come gli investimenti rivolti alla formazione delle maestranze. In questo senso, il Politecnico Calzaturiero è stato e rimane un asset fondamentale per favorire la crescita delle nostre imprese: le scarpe si realizzano grazie alle persone” ha affermato il Presidente di Confindustria Venezia Vincenzo Marinese.

“La Riviera del Brenta, nel tempo, ha dimostrato resilienza. È stata in grado di attrarre le maison, che in questo territorio hanno trovato aziende strutturate, alle quali fare affidamento per la risoluzione di problemi e la realizzazione di prodotti di eccellenza. Oggi la sfida è quella di favorire il ricambio generazionale delle figure professionali che hanno permesso alle imprese calzaturiere di raggiungere tali livelli. Per questo dobbiamo continuare ad investire nella formazione” ha dichiarato il Presidente di Assocalzaturifici Siro Badon.

“Abbiamo voluto questa cerimonia per ricordare i nostri sette secoli di storia, tradizione, innovazione, qualità e per pensare al futuro. Ci aspettano cambiamenti e grandi sfide. Sono fiducioso che, grazie all’impegno e allo spirito associativo di Acrib e Confindustria Venezia, potremo continuare a portare sviluppo e benessere nel territorio” ha commentato il Presidente di Acrib e del Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta Gilberto Ballin.


Vai all'archivio Comunicati Stampa.